Monte FENERA (899 m.)

Valsesia
Parco Naturale Regionale del Monte Fenera
NO / VC

Dalla vetta del Fenera verso il monte Rosa


Il monte Barone dalla vetta del monte Fenera 

Il ricovero sulla vetta del monte Fenera

 


Mappa dell' Itinerario

DISLIVELLO:
462 m. a cui si devono aggiungere almeno 20 m. di perdita di quota, per un totale di 482 m.

ESPOSIZIONE: prevalentemente Sud

DIFFICOLTA': E; sono presenti numerose indicazioni (segnavia giallo/rosso/giallo a cura dell'ente Parco).

BREVE DESCRIZIONE
La bassa Valsesia, a cavallo delle province di Novara e Vercelli, serba tra i primi contrafforti delle Alpi una piacevole sorpresa: si tratta del Parco Naturale Regionale del Monte Fenera, un'interessante zona protetta nella quale i boschi di latifoglie, tra castani, roveri, ornielli, cerri, frassini e ciliegi nascondono splendide distese di pungitopo; nel tardo inverno, le verdissime piantine spiccano nel paesaggio dai toni bruni che le circonda, rese ancora pi¨ evidenti da numerose bacche rosse.
L'escursione, se percorsa in una giornata con buona visibilitÓ, Ŕ molto remunerativa: dalla vetta del Fenera, Ŕ infatti possibile godere di un panorama molto ampio che si spinge, oltre all'imponente monte Barone che pare sovrastare Borgosesia, al gruppo del Monte Rosa ed a numerosi Quattromila svizzeri, tra i quali spicca senz'altro il Dom, cima pi¨ alta interamente compresa in territorio elvetico; un'utile tavola di orientamento, posata dall'ente Parco in prossimitÓ dell'enorme croce in pietra che s'innalza dal punto culminante, consente di identificare con facilitÓ le numerose cime a ovest e a nord-ovest del Fenera.
Dalla sommitÓ, sulla quale sono presenti due ricoveri spartani (uno nella base della croce, da evitarsi in caso di temporale e l'altro leggermente spostato a sud) sempre aperti ed alcuni tavoli per sedersi e rilassarsi dopo la salita, si gode anche un ampio panorama verso il monte Tovo, il Bec d'Ovaga, il monte Capio e tutte le montagne della prima Valsesia, oltre che sulla pianura novarese.
Durante l'escursione, da evitarsi nei periodi troppo caldi, non Ŕ impossibile imbattersi in branchi di camosci.

Claudio Trova, Giuliano Tomasetti & Fulvio Ferrua

torna a IN VETTA !