COSTA LAVEZZARA (1081 m.)
e Bric degli Alberghi (m. 935)

Valle del Gorzente
AL


Mappa dell' Itinerario

NELLA FOTO: 

La Costa Lavezzara come appare dalla carrozzabile che da Capanne di Marcarolo sale al passo di Praglia.

   ALTRE IMMAGINI

Da inserire 

DISLIVELLO: ai 260 m. compresi tra il parcheggio e la vetta, si devono aggiungere una trentina di metri associati ad alcune perdite di quota, per un totale di 290 m.; nel caso si salga anche al Bric degli Alberghi, si devono aggiungere altri 10 m. di dislivello, per un totale di 300 m.
ESPOSIZIONE:
inizialmente pendio esposto a sud, quindi cresta esposta ad est; la variante di discesa descritta segue invece una cresta rivolta a ovest.
DIFFICOLTA':
E

BREVE DESCRIZIONE
Breve escursione, la salita alla Costa Lavezzara ed al Bric degli Alberghi è paesaggisticamente sicuramente interessante grazie ad alcuni scorci panoramici sui monti del Parco delle Capanne di Marcarolo.
Interessante è la vista insolita del monte Tobbio, che mostra un versante attraversato da un imponente costone che sale dalla zona "guado sul Gorzente" fino alla chiesetta posta sulla vetta.
Interessante è la vista del monte delle Figne (la più alta vetta della zona), del Tugello e, verso sud, del monte Poggio, che invita ad un'altra escursione con analogo dislivello, ma con percorso più lungo.
Interessante è infine il panorama sui laghi del Gorzente, circondati da pinete che conferiscono al paesaggio toni alpini.
La vegetazione arborea della zona è caratterizzata dalla presenza di pini austriaci (tipici delle Alpi orientali, utilizzati in zona per il rimboschimento) e pini silvestri; la vegetazione arbustiva è costituita prevalentemente da brugo e da qualche ginestra: un incendio avvenuto nel 1998 ed un fenomeno meteorologico poco frequente avvenuto nell'inverno dello stesso anno (che portò alla formazione di grossi depositi di ghiaccio sui rami delle conifere) hanno in parte danneggiato la vegetazione descritta: gli anni trascorsi hanno parzialmente cancellato i danni.
La salita si svolge interamente su sentieri segnati, privi di difficoltà.

 Claudio Trova, Giuliano Tomasetti & Fulvio Ferrua

torna a IN VETTA !