Monte COSFRONE (1659 m.)

Val Borbera
ALESSANDRIA

Il sentiero che sale al monte Cosfrone tra le praterie

da inserire 


Mappa dell' Itinerario


DISLIVELLO:
527 m.

ESPOSIZIONE:
prevalentemente Sud

DIFFICOLTA':
E

 

BREVE DESCRIZIONE
Il Monte Cosfrone rappresenta la cima più orientale del lungo arco di monti che separano questo recondito angolo di Piemonte dalla Liguria e da un'altrettanto recondita propaggine dell'Emilia, arco che chiude a mezzogiorno la Val Borbera e che termina a occidente con il Monte Antola, passando attraverso l'Ebro (che con i suoi 1700 m. rappresenta il punto più alto della provincia di Alessandria): l'intera catena con le sue vette dalle forme morbide è visibile dalla sommità del Cosfrone.   L'ambiente è tipicamente appenninico; boschi di latifoglie e prati con numerose specie arbustive, alcune tipicamente mediterranee come la profumatissima ginestra, assai rigogliosa nella tarda primavera: le praterie sommitali sono celebri per la fioritura dell'Arnica, pianta medicamentosa i cui caratteristici fiori gialli abbondano all'inizio dell'estate.   Nella tarda primavera è invece assai piacevole il contrasto cromatico creato dalla presenza contemporanea del giallo e del bordeaux delle Dactilorize, orchidee selvatiche tipiche dei pascoli montani, e del blu intenso delle Genziane acauli, specie tipicamente alpina.   L'escursione può essere effettuata durante tutto l'anno, tranne quando fa molto caldo o in presenza di innevamento abbondante.

Claudio Trova & Giuliano Tomasetti

torna a IN VETTA !