Punta CRISTALLIERA (2801 m.)

Val Chisone
Parco Regionale
 Orsiera-Rocciavrè
TORINO

Dalla vetta della punta Cristalliera verso il Rocciavrè

 

dalla vetta verso ovest 

la croce di vetta 

 


Mappa dell' Itinerario


Dislivello:
820 m. circa

Esposizione: prevalentemente sud fino al colletto 2680 m.; ovest e nord-ovest nell'ultimo tratto (pietraia sotto la cima).

Difficoltà: E fino al colletto; l'ultimo tratto, tra quest'ultimo e la cima, è da ritenersi EE risultando E solo se le condizioni sono ottimali (assenza totale di nebbia o neve gelata).

BREVE DESCRIZIONE
Posta nel cuore del Parco Naturale dell'Orsiera-Rocciavrè, la Punta Cristalliera è una delle cime più importanti della zona.   Seconda in quota soltanto allo stesso monte Orsiera (m. 2890), questa bella vetta è sicuramente una delle più famose e frequentate della media Val Chisone; dal lago del Laus essa appare come un'imponente montagna rocciosa: nonostante il suo aspetto assai severo, essa può essere comunque raggiunta con un percorso escursionistico passando dal colletto profondamente incassato tra la cima e la Punta Malanotte.   L'itinerario che sale dal rifugio Selleries si svolge interamente attraverso praterie, costeggiando tra l'altro due splendidi laghetti: soltanto nell'ultimo tratto occorre superare una faticosa pietraia, percorrendo la quale è possibile osservare formazioni a piccoli cristalli bordeaux lucenti di granati, un minerale tipico del serpentino.   Dalla cima, sormontata da una croce della Giovane Montagna di Moncalieri, si gode un grandioso panorama: sono ben visibili sia il Rocciavrè sia le due cime dell'Orsiera mentre, in lontananza, risaltano il Monviso (verso sud) ed il Rocciamelone (verso nord-ovest).

L'itinerario è stato pubblicato su
"LA PIAZZA" mensile della provincia di Cuneo - Agosto 1999
(Claudio Trova - "La punta Cristalliera")

Claudio Trova & Giuliano Tomasetti

torna a IN VETTA !